Family Holiday a Bormio? I nostri consigli per voi ❤

State pianificando un soggiorno a Bormio con i bambini e non sapete che attività programmare, ecco in sintesi i nostri #tips di viaggio per trascorrere una vacanza avventurosa.

Amaca di gruppo a Cancano 🌲

In montagna non potete far mancare ai vostri bambini l’esperienza di un viaggio in cabinovia. A Bormio e dintorni avrete la possibilità di salire a bordo di una cabinovia su tre versanti di tre diverse località, Bormio 2000 e 3000, Cima Piazzi e Santa Caterina Valfurva.

Il nostro consiglio TOP è sicuramente quello di abbinare alla salita in cabinovia un giro sul nuovo Family Bob di Cima Piazzi Happy Mountain a Valdidentro. Si può prendere la cabinovia che conduce al family bob proprio a Isolaccia, un paese limitrofo a Bormio sulla strada per Livigno.

Il family bob è un bob su rotaia che effettua un breve percorso mozzafiato nel bosco di larici a 1700 mt di altezza. Adatto per bambini di età superiore ai 4 anni accompagnati da un adulto.

Family bob di Cima Piazzi Happy Mountain 😀 ⛰

Per continuare l’avventura tra i larici vi invitiamo a passare una mezza giornata al Larix Park di Livigno, un parco avventura con percorsi su corde differenziati in diversi gradi di difficoltà e altezze in sicurezza. Per i più piccini (a partire dai 2 anni) sono previsti anche dei facili percorsi su carrucola e l’area Yepi. Ecco come far sentire i bambini dei veri avventurieri del bosco.

Larix park a Livigno 🐿️

Torniamo a Bormio e alle bellissime gite in fattoria organizzate dalla Scuola mountain bike Bormio, gli istruttori abbinano un itinerario in bicicletta con le gite alla fattoria. La sede della scuola bike organizza corsi di avviamento e si trova all’arrivo dello sky-stadium in zona funivia dove sono allestiti anche i tappeti elastici ed uno scivolo su gommone da urlo!

Le gite in fattoria si possono fare in un pomeriggio oppure in un week-end. Genitori esclusi 😜

Se invece delle due ruote vostro figlio preferisce il lento ondeggiare del trotto di un cavallo, proprio vicino ad Alpi&Golf Hotel si trova il Centro Ippico Wild Horse a Bormio, che offre la possibilità di una passeggiata a cavallo della durata di circa un’ora lungo la ciclabile che costeggia il fiume Adda in uno scenario mozzafiato.

Le gite a cavallo vicino ad Alpi&Golf Hotel 🐎

Può capitare che le giornate non siano sempre calde e soleggiate e, i genitori lo sanno bene, bisogna trovare degli escamotage per non parcheggiare i bambini davanti a telefoni o altri device (non troppo a lungo perlomeno).

No panic perché le attività indoors a Bormio non mancano e prima fra tutti vi consigliamo di programmare la vostra giornata a Bormio Terme in un giorno incerto perché l’acqua calda delle piscine è fantastica anche sotto la pioggia o con le nuvole. Vedi il nostro articolo Cosa fare a Bormio: le terme per la famiglia.

Se poi il maltempo persiste ecco l’occasione giusta per portare i bambini ad una visita interattiva al museo del Parco Nazionale dello Stelvio a Sant’Antonio di Valfurva, dove potranno scoprire i versi e le impronte degli animali presenti sul territorio valtellinese e divertirsi ad eleggere il loro animale preferito. Scommettiamo che non avete mai avuto l’occasione di vedere un gipeto ad un palmo dal naso!? Proprio di fronte al museo si trova uno dei parchi giochi più belli della zona, scopritelo nel nostro articolo Cari parchi giochi.

A volte poi con i bambini le cose più semplici sono anche le più divertenti e creano quel legame profondo con i genitori perché sfruttano unicamente il potere dell’immaginazione. Come i racconti e le avventure al fiume, i salti nelle pozzanghere dopo la pioggia o l’ebbrezza di far volare un aquilone. Attività che si possono fare ovunque e che necessitano solo di fantasia e voglia di giocare.

Ecco in sintesi alcune delle proposte family e kids a Bormio per un’estate avventurosa. Sintetica ma non esaustiva perché le attività da fare a Bormio sono innumerevoli per tutti i target e per tutte le esigenze di viaggio.

L’ultimo consiglio è più una chicca che ci piace svelare ai nostri ospiti più affezionati. Nel bellissimo borgo di Oga è tradizione durante la notte di San Lorenzo accendere i famosi falò di San Lorenzo. A soli 5 km da Bormio potrete godere di una notte magica in una cornice veramente suggestiva. I bambini rimangono incantati davanti a questo spettacolo di altri tempi.

Per finire i nostri link di tutte le attività in ordine cronologico a partire dal nostro #not ordinary hotel a Bormio:

http://www.alpigolf.it

https://www.cimapiazzi.eu/it/estate/family-bob/

https://www.mottolino.com/estate/larix-park/

https://www.scuolabikebormio.com/

https://www.bormio.eu/category/attivita/tradizioni-e-cultura/visita-ai-musei/centro-visitatori-parco-nazionale-dello-stelvio/

Autunno a Bormio

Diciamolo, Bormio è bella in tutte le stagioni, dai limpidi e bianchi mesi invernali all’esplosione di colori e fiori dei mesi primaverili e ai caldi ma non troppo mesi estivi.

L‘autunno a Bormio è però una delle nostre stagioni preferite, sarà che dopo il grande pienone di agosto, a settembre ricominci a godere della pace e della tranquillità di montagna. Bormio cambia di nuovo abito per indossare  i tenui colori autunnali come il giallo dei larici e l’arancio degli alberi.

Per chi vuole prendersi un break dalla vita quotidiana, la montagna da settembre a novembre invita a mettersi un bel maglione caldo per spingersi verso le valli ed i sentieri più incontaminati e distanti dalla folla, dove i ruscelli ed i torrenti scorrono e zampillano formando delle immaginarie ragnatele stese sulle montagne dalle vette al fondovalle.

E’ tempo di convivialità e a prescindere dal tipo di viaggio che hai in mente, con la famiglia, in coppia o con gli amici l’obiettivo è avvicinarsi alle cose semplici per riprendere il tempo che ci sfugge dalle dita con la velocità della vita moderna.

A Bormio la giornata è scandita lentamente e suggeriamo almeno un lungo week-end o meglio ancora due o tre giorni infrasettimanali per riuscire a portare un pezzettino di pace e tranquillità anche a casa.

Il MUST dell’autunno ovviamente sono le acque termali di Bormio che con i suoi tre centri, Bagni Nuovi, Bagni Vecchi e Terme di Bormio offrono l’opportunità di ritagliarsi un autentico momento di benessere.

Le acque termali sono un vero toccasana ma per godersele al meglio suggeriamo in mattinata una bella camminata nei boschi, qualcosa di semplice e poco impegnativo come la Pedemontana della Reit, un sentiero tutto pianeggiante che corre appena sopra Bormio con una vista eccezionale sulla conca bormina.

E poi ancora, magari nel tardo pomeriggio, una visita al centro storico di Bormio, una perla e quasi una rarità in tutto l’arco alpino per la conservazione dei suoi palazzi storici e delle sue chiese antiche; per un aperitivo od una bevanda calda, una tazza di fumante vin brulè, vino locale speziato e saporito con chiodi di garofano.

A cena i protagonisti sono loro, i funghi, di stagione ovviamente! Da noi i porcini ed i finferli sono i padroni indiscussi della tavola e possono accompagnare sia le carni che la polenta. Ma anche estroversi piatti a base di pasta. E per i più curiosi, avete mai assaggiato le mazze di tamburo impanate? O anche un semplice porcino crudo appena raccolto condito con pepe ed un filo d’olio?

DOVE MANGIARE Ristorante al Filò nel centro storico di Bormio, uno dei nostri preferiti, propone i classici valtellinesi ma sempre in chiave più  accattivante. Ricordatevi di prenotare il tavolo nella piccola grotta, solo per due persone, per una romantica cena di coppia.

DOVE DORMIRE Alpi&Golf Hotel, il nostro delizioso hotel familiare, poche camere, buona cucina e soggiorno ideale per gli amanti dei luoghi caratteristici.

 

 

 

 

 

 

Un giorno al Parco delle Incisioni Rupestri a Grosio

Nello splendido scenario di Grosio, a qualche chilometro di distanza da Bormio, possiamo scoprire un posto magico circondato da castagni e noccioli. Sulla sommità di un colle sorgono due castelli, di cui il più recente, denominato castello Nuovo, costruito tra il 1350 ed il 1375.

Ma la principale attrazione che ogni anno porta molti visitatori al parco è la cosiddetta Rupe Magna, una gigantesca roccia levigata intensamente dallo spostamento dei ghiacciai che fino a 20.000 anni fa si estendeva fino in Brianza. Pensare che ad oggi il ghiacciaio ricopre la sola area dei Forni equivalente ad 11 km 2.

Nel 1966 sulla Rupe Magna sono state scoperte da Davide Pace delle strane raffigurazioni rappresentanti figure antropomorfe, animali, figure geometriche ed oggetti di vita quotidiana. Tutte databili tra la fine del Neolitico e l’età del ferro. Si tratta di una delle più grandi rocce incise dell’arco alpino.

Il Parco delle Incisioni Rupestri di Grosio è aperto dal 1 giugno al 16 settembre dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00. Per info sulle visite guidate consultare il sito www.parcoincisionigrosio.it. 

Il Parco è molto attivo anche nella proposta aggiornata di corsi, laboratori didattici ed iniziative, come “il ritorno dei longobardi” per cimentarsi nella pratica del tiro con l’arco oppure “arcieri al castello” per imparare a costruire il proprio arco da un tronchetto di legno.

Per passare una giornata diversa dal solito. Consigliatissimo!