Bormio, meta di manifestazioni ciclistiche internazionali. Anche per i più piccoli

Con i mesi caldi a Bormio si inaugura il fitto calendario dedicato al mondo delle due ruote su strada. Oltre ad essere uno delle mete più gettonate del Giro d’Italia, Bormio grazie all’Unione sportiva Bormiese, molto attiva in questo campo, è da qualche anno sotto i riflettori per le numerose proposte di manifestazioni ciclistiche competitive e non.

La stagione comincia il 3 giugno con la Granfondo Stelvio Santini, da Santini Maglificio Sportivo che omaggerà tutti i partecipanti con una maglia da ciclismo come parte del pacco gara. La gara si disputerà su un percorso corto, medio o lungo a seconda delle capacità di ogni ciclista. Per maggiori info basta visitare il sito ufficiale granfondostelviosantini.com.

Per continuare venerdì 8 giugno con la Haute Route, fino al 10 giugno una sosta a Bormio per cimentarsi con le storiche salite dello Stelvio  e del Gavia. Una gara internazionale con a disposizione un servizio ed un’organizzazione senza rivali per permettere a tutti gli appassionati tre giorni di indimenticabili arrampicate con la bicicletta.

Ancora dal 14 al 16 giugno l’evento ciclistico benefico Golazo, Bormio sarà invasa da migliaia di ciclisti belgi pront ad affrontare lui, il mitico Stelvio, secondo passo più alto d’Europa.

A Luglio la più classica delle salite sullo Stelvio con la Re Stelvio Mapei alla sua 34°edizione. A questa gara possono partecipare sia corridori che ciclisti, professionisti e amatori tutti insieme uniti dalla passione per lo sport.

Il 17 e 18 Luglio passerà da Bormio la Bike Transalp, un must per gli amanti della mtb; 1200 corridori attraverseranno le Alpi da Imst ad Arco, per un totale di 520 km, una vera avventura!

Con l’Alta Valtellina Bike Marathon spostiamo definitivamente l’attenzione dal ciclismo su strada alla mountain bike, tre giorni dedicati agli amanti delle due ruote e della natura, nella magica cornice del Parco Nazionale dello Stelvio. Il 29 Luglio possono partecipare anche i più piccoli dai 4 ai 12 anni, per la gioia delle mamme.

Per i piccoli riders ricordiamo che Bormio e Livigno offrono la possibilità di divertirsi su due meravigliosi Bike Park, il Graviti Park di Bormio e il Mottolino Fun Park di Livigno, seguiti da maestri professionisti e in completa sicurezza. Per godersi l’aria aperta in chiave più avventurosa e stimolante. La Scuola di Mountain Bike di Bormio noleggia bici e organizza corsi di avviamento a partire dai 4 anni. Inoltre propone gite e ciclo-escursioni attraverso i bellissimi percorsi che circondano la conca di Bormio.

A Bormio e a Santa Caterina alla scuola di mountain bike è affiancato il bike skill center dove tutti, dai più piccoli ai più grandi  si possono cimentare su percorsi e ostacoli di diversi gradi e difficoltà. A Bormio inoltre il Fun Park dispone anche di tappeti elastici, della vasca con le palline per i piccolissimi e del Summer tubing. 

Noi dell’Alpi&Golf Hotel siamo sempre disponibili a darvi le informazioni per organizzare al meglio la vostra vacanza attiva con la bici o in famiglia.

 

Featured post

Un giorno al Parco delle Incisioni Rupestri a Grosio

Nello splendido scenario di Grosio, a qualche chilometro di distanza da Bormio, possiamo scoprire un posto magico circondato da castagni e noccioli. Sulla sommità di un colle sorgono due castelli, di cui il più recente, denominato castello Nuovo, costruito tra il 1350 ed il 1375.

Ma la principale attrazione che ogni anno porta molti visitatori al parco è la cosiddetta Rupe Magna, una gigantesca roccia levigata intensamente dallo spostamento dei ghiacciai che fino a 20.000 anni fa si estendeva fino in Brianza. Pensare che ad oggi il ghiacciaio ricopre la sola area dei Forni equivalente ad 11 km 2.

Nel 1966 sulla Rupe Magna sono state scoperte da Davide Pace delle strane raffigurazioni rappresentanti figure antropomorfe, animali, figure geometriche ed oggetti di vita quotidiana. Tutte databili tra la fine del Neolitico e l’età del ferro. Si tratta di una delle più grandi rocce incise dell’arco alpino.

Il Parco delle Incisioni Rupestri di Grosio è aperto dal 1 giugno al 16 settembre dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00. Per info sulle visite guidate consultare il sito www.parcoincisionigrosio.it. 

Il Parco è molto attivo anche nella proposta aggiornata di corsi, laboratori didattici ed iniziative, come “il ritorno dei longobardi” per cimentarsi nella pratica del tiro con l’arco oppure “arcieri al castello” per imparare a costruire il proprio arco da un tronchetto di legno.

Per passare una giornata diversa dal solito. Consigliatissimo!

 

Altalena Forte di OgaCome farei senza di voi?

Prima di avere la nostra bambina osservavo tutti questi parchi giochi spuntare come funghi a Bormio e dintorni e la criticona che c’è in me si lamentava di quanto fosse inutile tappezzare le zone verdi di queste chiassose arene per mostriciattoli urlanti.

Come cambia il tuo punto di vista con l’arrivo proprio di uno di questi esserini urlanti. Ed ecco che i vecchi inutili parchi giochi ora diventano la tua ancora di salvezza nei momenti di libero sfogo della tua piccolina.

Fortunatamente Bormio e valli sono ricche non solo di parchi giochi comunali ma anche di bellissimi parchi e giardini dei ristori di alta quota disseminati qua e là.

Di seguito la nostra personalissima classifica dei parchi e dei giardini che abbiamo scoperto ed usato di più insieme alla nostra bambina negli ultimi due anni:

Il premio come parco più bello e curato

Parco giochi di Sant’Antonia Valfurva ricco di giochi in legno tra cui scivoli, castello, altalena rotante, dondolo.. Un bellissimo laghetto con le rane, campo da beach volley e tanto verde. Molto frequentato e raggiungibile da Bormio anche con la ciclabile lungo il Frodolfo.

I rifugi con giardino e giochi più belli

Rifugio Forte di Oga pochi giochi, un saltarello a cui può accedere solo un bambino per volta ed una bellissima area verde circondata dai boschi di larici e pini. Il ristoro propone cucina valtellinese, deliziosi piatti di trota affumicata all’arancia ma anche panini, buonissime torte e gelati. A due passi dal fortino di Oga e dalla riserva naturale Paluaccio, dove vengono organizzate interessanti attività didattiche nel corso di tutta l’estate.

Rifugio il Paradiso sopra Santa Caterina Valfurva con un simpatico parco giochi e bellissima vista sulla corona di montagna della Valfurva.

I parchi più nascosti

Parco giochi comunale di Premadio a due passi dalla famosa Pozza di Leonardo proprio accanto alle Ferreria d’arte a Premadio è nascosto un parco comunale attrezzato con diversi giochi ed un tavolo pic-nic coperto da una veranda di legno. Ottimo per una pausa pranzo anche se abbastanza frequentato. Raggiungibile con la ciclabile da Bormio. Così come il parco del Planecc attrezzato con tavoli e area barbecue. Molto facile da raggiungere dall’Hotel Alpi&Golf attraverso la ciclabile lungo l’Adda.

I diversi parchi di fondovalle

I parchi comunali di Santa Lucia e Cepina (zona scuola elementare) due parchi comunali molto attrezzati e poco frequentati.

Il parco Robinson vicino alle Terme di Bormio un parco speciale con piccola funicolare e tanto verde.

Il parco comunale a Bormio centro di fronte alle scuole elementari sicuramente il più accessibile e frequentato di tutti. Anche per una visita serale.

Il bar più trendy 

Al Fiume Apres Bike simpatico bar lungo il fiume Adda a due passi dall’Hotel Alpi&Golf . Vengono organizzate giornate dedicate al gnocco fritto, alle costine ma sempre disponibili panini, insalate e centrifugati di frutta. Mentre gustate la vostra pausa pranzo i bambini possono divertirsi con il salterello e la casetta degli indiani.

La nostra classifica si ferma qua ma le aree verdi ed i parchi adatti dai più piccoli ai più grandi sono veramente tante a Bormio e Valli. Così come le attività proposte dal calendario di animazione per i bambini curato dalle varie Pro Loco locali. Per informazioni più dettagliate rivolgetevi sempre ai vari portali turistici di Bormio, Santa Caterina Valfurva, Valdidentro e Valdisotto.

 

 

 

Una vita più leggera

Anche a Bormio apre il primo Negozio Leggero, dove è possibile fare la spesa alla spina. Si tratta appunto di un negozio dove si cerca di eliminare tutto il packaging dei prodotti confezionati.

Non è capitato anche a voi, dopo essere andati a fare la spesa, di trovarvi con più plastica e cartoni da gettare che neanche il volume dei prodotti realmente comprati? Be’ al Negozio Leggero l’obiettivo è proprio quello di eliminare tutte gli imballaggi per alleggerire il vostro carico di rifiuti da smaltire. Alleggerire la vostra vita e quella del pianeta. Non solo leggerezza ma anche genuinità e prodotti per la tavola biologici e selezionati. Oltre i prodotti alimentari, come farine, spezie, paste anche prodotti per la pulizia e per l’igiene personale. Di qualità e rigorosamente naturali, non testati sugli animali e senza sostanze tossiche per l’ambiente.

Negozio Leggero è un franchising italiano, nasce a Torino nel 2009 e da quest’anno si trova anche a Bormio in via Trieste angolo con via al Forte. Noi siamo già diventati loro clienti. Siamo sostenitori di uno stile di vita che rispetti l’ambiente cercando di conciliarlo il più possibile con un sistema economico che ci induce nella trappola del consumismo ad ogni costo.

Oltre alla spesa alla spina sono tante le piccole azioni che se allargate ad una crescente fetta di popolazione possono fare la differenza. Cambiare il nostro stile di vita per cambiare il futuro a favore di chi viene dopo di noi. Programmare un futuro sostenibile si può. A partire dai nostri acquisti.

Ecco una top list delle cose che facciamo noi per rispettare l’ambiente e la nostra salute:

  • Acquistare prodotti locali; e anche nell’abbigliamento scegliere capi creati e prodotti in Italia o in Europa. Certo più costosi, ma è finito il periodo del tanto a basso prezzo, meglio selezionare dei capi che costano di più ma che hanno un ciclo di vita più lungo.
  • Auto-produzione; imparare l’arte del fare a maglia o auto-produrre il proprio sapone con gli oli essenziali. Preparare il pane con la pasta madre o produrre il kefir, la bevanda che allunga la vita. Attività divertenti e rilassanti che richiedono tempo ma la soddisfazione che se ne ricava ripaga lo sforzo.
  • Evitare le plastiche; come i bicchieri e le bottigliette d’acqua. Preferire le borse di tela per fare la spesa e i bicchieri di vetro per bere. Non solo per l’ambiente ma anche per la propria salute.
  • Comprare frutta e verdura di stagione
  • Mangiare meno carne e possibilmente comprarla da allevamenti sostenibili e non intensivi.

Tuteliamo l’ambiente perché è l’essere in armonia con la natura che ci da la base per una vita sana e felice. Certo è più facile quando si ha la possibilità di vivere più a stretto contatto con essa. Essere a Bormio, circondati dalle nostre amate montagne, rende più forte il sentimento di attaccamento che ci fa capire l’importanza di rispettarle e preservarle.

 

 

Let it snow

Gli anziani e gli esperti di montagna, ovvero quelli che fiutano l’odore della neve a distanza di giorni lo sapevano già. Era scritto nelle antiche carte conservate in un antico baule di legno in uno storico palazzo di Bormio. Quelli che già d’estate cercano i funghi e quelli che spaccano le cipolle in due per contarne gli anelli lo dicevano da tempo. Quest’anno è anno di neve!
Ma tutti, da quelli più romantici che credono negli antichi detti popolari a quelli che si fidano di più della tecnologia e controllano weather-forecast quotidianamente;, tutti ma proprio tutti siamo felici e sollevati che quest’anno la neve scende copiosa e ricopra le nostre amate montagne.

E con la neve arrivano anche i grandi appuntamenti dell’inverno 2017/18 a Bormio, a cominciare dalla Coppa del mondo di sci il 28 e il 29 Dicembre.

L’attesissima Peak to Creek, gara amatoriale con un dislivello unico che parte da Bormio 3000 a Bormio paese. Una sfida divertente che decreterà i più veloci tra le categorie maschili, femminili e team che si cimentano con gli sci o con lo snowboard.

Tutti i venerdì a partire da gennaio dalle 20 alle 23 inoltre la pista Stelvio verrà illuminata per l’appuntamento serale. Il Gala dello sci. Però mi raccomando niente tacchi ed abiti eleganti. Dress code scarponi, sci e racchette con qualche lustrino se proprio volete brillare nella notte. La velocità sulla neve non è mai stata così elegante.

E tanti altri appuntamenti da scoprire a Bormio e dintorni nei prossimi mesi.

Lei la nostra protagonista. Let it snow, let it snow, let it snow!

Camminata botanica alla scoperta dei segreti tintori delle piante alpine

Il 7 Luglio con gli amici dell’Associazione tintura naturale Maria Elda Salice di Milano abbiamo percorso il sentiero che porta fino alla fonte pliniana nel parco dei Bagni Vecchi di Bormio. Grazie ai preziosi racconti della botanica Federica Gironi abbiamo appreso qualche curiosità sulla flora locale. Il parco dei Bagni, proprio per il suo particolare microclima dovuto all’influenza delle vicine sorgenti termali, presenta una concentrazione di piante speciali dal punto di vista botanico ma anche tintorio. Ebbene si, anche le nostre piante alpine possiedono un particolare potere tintorio utile nella colorazione delle fibre naturali come lino e lana.

La prossima estate ripeteremo questo appuntamento accompagnandolo ad un vero e proprio laboratorio di tintura in cui vedremo il processo di estrazione del colorante dalla pianta e il procedimento di tintura sulle fibre. Chi fosse interessato può contattarci o tenersi informato tramite la nostra newsletter.

Ode al verde o maggio piovoso

Il lato positivo della pioggia è il verde che ci regala la natura. Il verde che esplode è magnifico, se ne può sentire l’odore rigenerante dopo un acquazzone. Sentire la vita che nasce con l’acqua. E poi ancora l’odore del sottobosco e il contrasto tra il verde e l’azzurro intenso del cielo. Gli arcobaleni che appaiono e scompaiono qua è là per la gioia di grandi e piccini. E’ tornare all’infanzia quando si giocava a fare “splash” nelle pozzanghere con gli stivali di gomma colorati. Avere la scusa per perdere un pò di tempo a casa perchè fuori piove e tutte le attività si interrompono. anzichè perdere tempo, riprendere invece quel tempo per noi, con la nostra famiglia, qualche gioco da tavolo e una tazza di the, aspettando che torni il sole.

Blog su WordPress.com.

Su ↑